Belvedere Marittimo (CS)

Belvedere tien fede al suo nome.
Il suo gemellaggio con gli altri Belvedere d’Italia dimostra come il nome sia una missione in questi luoghi.
Eppure, qui è anche un Bel Essere Visti.
Non è, cioè, il panorama, pur stupendo, l’unica attrattiva di un borgo che si sviluppa fra cielo e mare.
Dalla Marina il castello aragonese pare imprendibile: Marco ed io abbiamo addirittura messo in dubbio che potesse esserci una strada capace di scalare il ripidissimo costone.

I mosaici del Lungomare

Abbiamo oziato, incerti, sul lungomare, che da poco si sta qualificando per i mosaici, che, ora, imperlano una zona molto ridotta.
Donano allegria quei pezzettini di specchio, quei piattini, quelle tazze, addirittura la caffettiera intarsiati fra mille altri frammenti di mille colori.
Invadono le panchine, la fontanella, addirittura gli scogli.
Aiutano a zittire la delusione per un mare che, con l’aiuto di un buon depuratore, potrebbe essere bellissimo, ma che allo stato attuale non merita certo un viaggio dall’Abruzzo.

Il centro storico
Il centro storico è appollaiato in alto, dominato da un castello aragonese che, superato il primo sbalordimento, ci è sembrato di conoscere.
L’abbiamo visto a rappresentare la Calabria all’Italia in miniatura di Rimini?
Sì, ma non è per questo motivo che il castello di Belvedere ci è così familiare.
Pensa e ripensa, ci illumina la consapevolezza che questo è il castello ritratto sui francobolli.
Affacciarsi alle balconate che circondano Belvedere è magnifico: il mare brilla fino al Cilento, campi verdi accompagnano l’occhio fin quando, alle spalle, i monti del Pollino, aguzzi, bloccano lo sguardo e lo fissano in un’espressione di intensa ammirazione.

Se hai gradito quel che hai letto, regalami un sorriso cliccando “mi piace” sulla mia pagina Facebook.

Nella pagina “I luoghi che ho visto” troverai tutti i luoghi che ho raccontato sul blog.

Su Viaggi e viaggetti c’è l’intero itinerario in sintesi

Precedente La Locanda da Federico a Lagonegro (PZ) Successivo Il ristorante da Leda e Santino a Villa Sant'Angelo (AQ)