Incontro con Diego De Silva

Chi lo conosce bene giura che Diego De Silva non abbia alcuna difficoltà a scrivere i suoi libri.
Gli basta lasciar scivolare i pensieri sulla tastiera e attribuiri poi all’avvocato Malinconico, il suo personaggio emissario.
Nel frequentatissimo incontro con i lettori della Libreriacoop Centro d’Abruzzo di Sambuceto, moderato dall’ottimo Alessio Romano, Diego De Silva rende alla sua creatura una dichiarazione d’amore.

Diego De Silva e Alessio Romano
Ipnotizzata da Diego de Silva

Mainconico è un avvocato di insuccesso e questa vita professionale così poco gratificante si riverberera nel rapporto che costruisce con le persone attorno a lui.
L’insicurezza che deriva dal combinato disposto di mancato aggiornamento, precarie condizioni economiche, fallimenti sentimentali ne fa a buon diritto un eroe di questa epoca.
Non è un caso che sia l’unico personaggio seriale che arrivi al cuore del lettore senza il ricorso alle spezie forti di omicidi ed indagini.
Diego De Silva, al contrario, ha dalla sua la sicurezza di chi ha trovato il proprio posto nel mondo.
Ha deciso di non adattarsi alla superficialità imperante e alle mode transitorie di oggi.
Questo “no” deciso gli ha raddrizzato la schiena.
Per lui, lo stile si esplica nel saper esimersi dall’esercitare un potere di cui si potrebbe godere.
Dove trovarlo in questo mondo di ostentazione e prepotenza?
Ne è un esempio lui stesso, che potrebbe porsi a livello oracolare e invece interagisce con l’uditorio, lancia buffi sondaggi (una relazione virtuale è tradimento?), svela autoironico le sue passioni e le idiosincrasie.

Diego De Silva legge in anteprima un estratto del nuovo libro.

Considera miserrimo, non a torto, il livello morale di quest’ultima campagna elettorale, una sorta di accattonaggio centrato sull’economia e non sui progetti, sul soldino di prebenda in cambio del voto e non sul sistema valoriale di cui l’Italia ha bisogno.
Che la Libreriacoop Centro d’Abruzzo abbia organizzato, come al solito, un incontro epico è provato, poi, dallo scambio di xenia finale.

La maglia personalizzata da Paola Petrini

Diego De Silva, come tutti gli scrittori che partecipano alla rassegna letteraria “A tu per tu con l’autore” viene omaggiato di una maglietta su cui l’artista Paola Petrini ha disegnato la copertina di “Divorziare con stile”.
De Silva ricambia leggendoci qualche pagina del suo nuovo libro, che uscirà ad aprile e collezionerà una serie di luoghi comuni che banalizzano ogni discussione, in una sorta di ideale continuazione con i Momenti di trascurabile (in)felicità del suo amico Francesco Piccolo.
Non me lo farò mancare!

Se hai gradito quel che hai letto, regalami un sorriso cliccando “mi piace” sulla mia pagina Facebook

Qui trovi invece la lista dei libri e degli autori di cui parlo nel blog 

Su Il paradiso del lettore, la videorecensione a Divorziare con stile e a molti altri libri.

Precedente L'Unico posto a L'Aquila Successivo L'agriturismo Sapori di campagna di Ofena (AQ)