L’ultima famiglia felice di Simone Giorgi (13/17)

L’ultima famiglia felice di Simone Giorgi è un romanzo millimetrico, che procede per scarti minimi fino alla conclusione.
Nulla sembrerebbe cambiare nella vita del protagonista, Matteo Stella, personaggio realmente tragico perché schiavo di un’indole arrendevole ed altruista in un mondo di belve egoiste.
Le più feroci si annidano a casa sua.
C’è Stefano, il figlio adolescente odioso e problematico, che sfoga le sue frustrazioni in atteggiamenti irritanti al solo scopo di provocare il padre, cercando invano un sua reazione e odiando in lui quel carattere nostalgico e romantico che, nascosto sotto strati di frustrazione, è anche il suo.
C’è Eleonora, la figlia brava, che cova, al di là dell’apparente bonomia, un desiderio di ribellione a stento tenuto a freno dagli insegnamenti paterni.

C’è Anna, una moglie carismatica, pericolosamente attratta da un uomo deciso e sfrontato come Matteo non sarà mai.
Simone Giorgi ha trentasei anni e una maturità di scrittura insolita per la nostra generazione. Ha però l’età giusta per affrontare un tema dolente, tanto dolente che perfino Tolstoj, nel celeberrimo incipit di Anna Karenina, liquidò in una sola battuta.
Gli Stella sono una famiglia fondata sulla cena“.
Basta la certezza di condividere il desco a tranquillizzare Matteo, almeno finché in un rigurgito di consapevolezza osa confessare a se stesso: “Ecco cosa ho sempre voluto, sembrare un eroe approfittando non delle mie belle azioni, ma di quelle brutte degl altri che almeno ci provano, a fare qualosa. Quanto narcisismo, quanta meschinità nella mia mitezza“.
Quegli estranei fatui che monopolizzano la sua vita, indifferenti fra loro se non apertamente ostili, sono davvero “l’ultima famiglia felice“?
Può mantenersi mite l’uomo di oggi?
La bontà è un camuffamento dell’inettitudine?
Sono interrogativi che bruciano e ci tengono avvinti alla lettura fino all’ultima pagina.

Se hai gradito quel che hai letto, regalami un sorriso cliccando “mi piace” sulla mia pagina Facebook.

Nella pagina Libri e Autori, troverai l’elenco dei libri che ho recensito e degli autori che ho incontrato

Precedente Secondo incontro con Roberto Vecchioni Successivo Il ponte romano e il borgo di Campana (AQ)