Notti in bianco, baci a colazione di Matteo Bussola (23/16)

Notti in biancoNotti in bianco, baci a colazione di Matteo Bussola rappresenta una nuova frontiera della narrativa contemporanea: il libro che si sviluppa dalla rielaborazione di vecchi post su Facebook.
Meno impegnativo del blog, molto meno impattante di un romanzo classico, il libro ritagliato dagli status di Facebook ha diverse frecce al suo arco: l’immediata leggibilità, la brevità quasi epigrammatica, la forza dei dialoghi, l’essenzialità della narrazione, la sincerità autobiografica.
Matteo Bussola, poi, è un osservatore finissimo delle sue bimbe, di cui sa cogliere e immortalare i lampi di allegria e le perle di saggezza.
Il suo è un affetto corporeo, fatto di abbracci prolungati che possono estendersi una notte intera, di baci, di merende sbriciolate e di cagnolini festosi che sono parte integrante della famiglia.

La famiglia Bussola è felicemente bimbocentrica e amabilmente anarchica: il lavoro resta sullo sfondo ed è un mezzo più che un fine. Sono le bambine la linfa vitale di Matteo Bussola, loro le protagoniste indiscusse di Notti in bianco, baci a colazione.
Melania, la piccola,”riesce a comandarel ‘intero universo con una semplice vocale” e nel corso del romanzo arriverà al massimo a strascinare un “Ciaooo” che commuove il padre orgoglioso.
C’è poi Virginia, la primogenita, a cui scrive, in una lettera aperta profonda e commovente, “ Vorrei dirti che tu sei l’origine di tutto. Che, se non fosse stato per te, tua madre e io ci saremmo forse lasciati, schiacciati dal muro delle nostre differenze.
E poi c’è la filosofa di casa, la piccola Ginevra dai pensieri profondi: “Quando mia figlia mi spiega la vita in macchina, dopo capisco sempre tutto meglio”.
Nei suoi flash di vita, Matteo Bussola mi ricorda talvolta Antonio Amurri, uno degli autori preferiti nella mia adolescenza. E Notti in bianco, baci a colazione, per me che non ho figli, è un appassionante romanzo esotico.

Se hai gradito quel che hai letto, regalami un sorriso cliccando “mi piace” sulla mia pagina Facebook.
Abbiamo letto qualche libro in comune ultimamente? La lista dei miei la trovi qui!

Precedente La locanda del minatore di Massa Marittima (GR) Successivo Massa Marittima (GR)