La risotteria Pistacchio e zafferano a L’Aquila

La risotteria Pistacchio e Zafferano prometteva delizie da mille e una notte.
Sul sito web e nelle pubblicità si esibivano risotti dai colori sgargianti, spezie insolite, delizie poco note; sembravano una garanzia il curriculum stesso del proprietario, le sue origini orientali, l’esperienza al ristorante L’Oasi, dove anche a quei tempi andavamo spesso, attratti appunto da una vasta scelta di ottimi risotti.
Pensavamo di essere i soli clienti, nella nuova sede in via Di Vincenzo, e invece quasi tutti i tavoli del locale erano occupati.
Anche per questo, il servizio è stato un po’ più lento della media.

Risotto pistacchio e zafferano dell’omonimo locale aquilano

Finalmente, però, sono arrivate al nostro tavolo le due porzioni di risotto al pistacchio e zafferano che avevamo ordinato in omaggio al nome del locale (che in realtà ha nel suo menu pasta e carne a volontà, ma solo quattro o cinque scelte di risotto piuttosto simili fra loro).
Io sono rimasta abbastanza delusa dall’insieme, così delicato da sconfinare nell’insapore, e dal retrogusto di dado, che, voglio sperare, deriva forse da una mia suggestione.
I pochi granelli di pistacchio non mi sono bastati per rivitalizzare quello che mi è parso un normale risotto alla milanese.

La tagliata di manzo della risotteria Pistacchio e Zafferano (L’Aquila)

La tagliata di manzo tenerissima ordinata per secondo mi è sembrata decisamente più gustosa, anche se ho notato con rammarico che la nostra porzione, da dividere in due, era circa la metà di quella, faraonica, offerta al nostro vicino di tavolo, ammirando la quale ci eravamo decise ad azzardare un secondo nonostante il prezzo.
Alla fine abbiamo speso 40 euro complessive per due piatti di riso e uno di carne: a pesare sul totale sono stati soprattutto i 5 euro di coperto e i 4 delle due bottiglie d’acqua.
Non oso pensare che cosa sarebbe successo se avessimo chiesto anche del vino!

Se hai gradito quel che hai letto, regalami un sorriso cliccando “mi piace” sulla mia pagina Facebook

Per sapere quali locali sono già stati recensiti su Bennyland, vai alla pagina Ristoranti e Pizzerie

Precedente Incontro con Franco Arminio Successivo Incontro con Matteo Bussola