Anghiari (AR)

Anghiari (AR)

Anghiari, o la rivincita della pianura. Se i paesaggi tradizionalmente definiti d’incanto sono accomunati dalla presenza di acque o di vette o di boschi, la piana di Anghiari dimostra che anche la pianura, se si srotola infinita all’orizzonte, può togliere il fiato. Vero è che per approcciarla devi salire in... Continua »
Pacentro (AQ)

Pacentro (AQ)

Pacentro è la San Gimignano d’Abruzzo. Le sue torri svettanti sullo sfondo maestoso della Majella sono braccia che si protendono in trionfo verso il cielo. Il tempo, infatti, ridisegna la geografia del luogo. In origine, quando si ergevano ancora le mura possenti del castello dei Caldora, le torri erano ben... Continua »
Gradara (PU)

Gradara (PU)

Ogni volta che, ben visibile dall’autostrada, appare il castello di Gradara, con la sua doppia cinta muraria, Marco incomincia a stuzzicarmi: “Scolorocci! Scolorocci!” Ed io non riesco ad esimermi dal declamare i versi celeberrimi dedicati da Padre Dante a Paolo e Francesca, che proprio a Gradara conobbero l’amore e, con... Continua »
Locorotondo (BA)

Locorotondo (BA)

Locorotondo lo immaginavo, ovviamente, circolare. Non avevo tenuto conto del fatto che al minuscolo centro storico, che tiene fede al suo nome, si è aggiunta nel tempo un’anonima periferia che lo snatura. Dalla circonvallazione si gode sì di una spettacolare vista sulla Valle d’Itria, ricca di trulli e masserie, ma... Continua »
Corciano (PG)

Corciano (PG)

Visitare Corciano di notte è un’esperienza mistica. Il borgo antico, circondato da una doppia cinta muraria, pare dormire: non si ode un passo, non si sente una voce, ma il conforto di un’illuminazione soffusa e maliarda rende complice anche la soggezione del luogo. Un’ampia scalinata mira alla torre. Ai lati,... Continua »
Montemarcello (SP)

Montemarcello (SP)

A Montemarcello proseguire non è stato più possibile. La meta, disattesa, era più giù, dall’altro lato del monte, nella Liguria più turistica. Durante l’itinerario, però, la bellezza senza tempo di Montemarcello, uno dei borghi più belli d’Italia, ci ha avvinto come una malia: la macchina non ci è servita più,... Continua »
Campodimele (LT)

Campodimele (LT)

 Dall’acropoli di Campodimele le foreste dei monti Aurunci paiono accavallarsi come onde di un verde mare in tempesta. In quest’oasi di roccia fra i boschi, fra l’aria buona e il cielo terso di un luogo che non conosce inquinamento, aspiriamo a pieni polmoni salute e vigore. Campodimele è la patria... Continua »
Offida (AP)

Offida (AP)

Le spesse mura dell’antica Offida ci si opponevano impenetrabili. Trovare un parcheggio, in quel giorno di festa, pareva una chimera. La fortuna, però, sorride a chi osa. E noi abbiamo osato. Entrati fortunosamente per la via più trafficata, abbiamo trovato posto proprio di fronte al bel palazzo porticato che fu... Continua »
La Festa della Santa Croce ad Offida (AP)

La Festa della Santa Croce ad Offida (AP)

Sogno Offida da quando, saranno tre lustri, ho scoperto che durante il Carnevale il borgo diventa il regno delle maschere, del riso, dell’allegria. Le chiavi della città vengono affidate al capo della confederazione carnascialesca e, per una settimana, l’unica legge vigente è quella del divertimento sfrenato. Quando, il 3 maggio... Continua »
Fornelli (IS)

Fornelli (IS)

Fornelli (IS) non ha tenuto fede al suo nome. Gli oliveti baciati dal sole alla base della collina e i raggi che ci riscaldavano attraverso il finestrino della macchina lasciavano sperare in una passeggiata piacevole nel centro storico. Invece un vento glaciale ha zittito il primo tepore marzolino di questo... Continua »
Arquà Petrarca (PD)

Arquà Petrarca (PD)

Sono arrivata ad Arquà Petrarca, uno dei Borghi più Belli d’Italia che è anche Bandiera Arancione, in preda a un delirio letterario. In macchina declamavo poesie, mi agitavo vinta dall’emozione, mi imprimevo nello sguardo la dolcezza dei Colli Euganei, la mitezza della natura, l’amabilità dei luoghi che Francesco Petrarca scelse come... Continua »
Castel di Tora (RI)

Castel di Tora (RI)

Castel di Tora domina il lago Turano e ne è dominato. Il rapporto fra acqua e paese è biunivoco: se è vero che dall’alto della collina lo sguardo si espande fino ai confini fra terra e lago, non è errato sostenere che la bellezza dei belvedere schiaccia nel ricordo ogni... Continua »