I mercatini natalizi di Isola del Gran Sasso (TE)

WP_20141214_006  Created with Nokia Smart CamUn’Isola di terra circondata da due fiumi, il torrentizio Ruzzo, tutto mulinelli e cascate, e il placido Mavone.

Il Gran Sasso, nitido, all’orizzonte.

Le case mura del centro storico che si alzano possenti a tutela della popolazione.

In questo scenario magico, brillavano domenica 15 dicembre le luci dei mercatini di Natale di Isola del Gran Sasso.Created with Nokia Smart Cam

Troppi bazar rionali spacciati in passato per mercatini natalizi sotto le feste avevano ridotto a zero le aspettative; invece, la trasferta nel versante teramano del Parco Nazionale del Gran Sasso ci ha riservato emozioni.

C’erano animazioni seducenti senza essere invadenti: una Peppa Pig per i bambini di oggi e di ieri, un bravo cantante, un Babbo Natale acrobata che si è calato dal tetto di un’abitazione.WP_20141214_008

Ad ogni esercente era affidata una casetta in legno da ornare con i propri articoli.

Le bancarelle si estendevano ordinatamente ai lati della strada, sprigionando luci e profumi del tutto particolari. Non c’era spazio per mercanzie ordinarie: tutto era finalizzato alla magia del Natale, da preservare nonostante i tagli imposti dalla crisi.

Spendere senza spandere sembrava l’imperativo della manifestazione: i commercianti proponevano articoli da riciclare a festività archiviate.Created with Nokia Smart Cam

Ha il sapore nostalgico del passato la bambola fatta con gli strofinacci, pensata perché le mamme usino quel che le figlie trascurano. Nella mia infanzia, era nonna Rubina ad ingegnarsi per crearmi bambole posticce da ritrasformare quando, passato l’entusiasmo iniziale, le accantonavo su una sedia alla ricerca di nuovi stimoli.Created with Nokia Smart Cam

Mi ha fatto tenerezza più che gola la bancarella di specialità locale che proponeva piccole forme di pecorino modellate come stelline o cuoricini da appendere sull’albero di Natale e riporre, a gennaio, nei frigoriferi.

E, proprio all’inizio del viale, un artista ha istallato delle abat-jour su bottiglie di prosecco e barattoli di Nutella deprivati del contenuto.Created with Nokia Smart Cam

In alternativa al riciclo, l’eccellenza.

Cioccolate a prezzi da gioiellieri e affettati da gran gourmet dimostrano che in Italia siamo pronti a rinunciare a tutto, ma non al buon cibo.Created with Nokia Smart Cam

In effetti, le mie uniche spese sono state proprio queste: una minuscola tavoletta di cioccolato a 4 euro, due etti di un prosciuttaccio ruvido e grasso che non aveva nulla a che fare con quello, divino, che mi era stato proposto in assaggio dalla scaltra commerciante e due squisite focaccine al prosciutto servite belle calde dalla Pro Loco di Isola del Gran Sasso che, gustate insieme a mio marito mentre il pomeriggio diventava sera, resteranno nel ricordo a suggello della bella giornata.

Precedente Il ristorante "Rinascimento" a San Demetrio nei Vestini Successivo Gelo per i Bastardi di Pizzofalcone (M. De Giovanni)

3 commenti su “I mercatini natalizi di Isola del Gran Sasso (TE)

  1. Ciao! Sono uno degli organizzatori di questo Mercatino di Natale e volevo ringraziarti per le belle parole che hai speso per la nostra manifestazione e per il nostro paese. Mi spiace per l’inconveniente nell’acquisto, ma in compenso son contento che le nostre frittelline ti siano piaciute!
    Se hai trovato una bella atmosfera invernale, ti aspettiamo anche a inizio estate per l’altra grande manifestazione isolana, ossia Isolstizio!
    Grazie ancora 🙂

    Moz-

I commenti sono chiusi.