Guardia Perticara (PZ)

Guardia Perticara (PZ)

Guardia Perticara si erge, sentinella della valle del torrente Sauro, a oltre settecento metri di altezza. Se la salita per raggiungerla è una bella strada panoramica in cui lo sguardo si innalza verso un orizzonte progressivamente più vasto, la discesa per uscire, stando almeno alle indicazioni del navigatore satellitare, ha... Continua »
Pacentro (AQ)

Pacentro (AQ)

Pacentro è la San Gimignano d’Abruzzo. Le sue torri svettanti sullo sfondo maestoso della Majella sono braccia che si protendono in trionfo verso il cielo. Il tempo, infatti, ridisegna la geografia del luogo. In origine, quando si ergevano ancora le mura possenti del castello dei Caldora, le torri erano ben... Continua »
Gradara (PU)

Gradara (PU)

Ogni volta che, ben visibile dall’autostrada, appare il castello di Gradara, con la sua doppia cinta muraria, Marco incomincia a stuzzicarmi: “Scolorocci! Scolorocci!” Ed io non riesco ad esimermi dal declamare i versi celeberrimi dedicati da Padre Dante a Paolo e Francesca, che proprio a Gradara conobbero l’amore e, con... Continua »
Arrone (TR)

Arrone (TR)

Imprendibile Arrone, che troneggi sulla Val Nerina, quante sorprese serbi al tuo interno! Il borgo sembra ancora un accumulo di case senza storia quando la chiesa di Santa Maria Assunta ci si para davanti. Il fulcro e il traffico della vita di oggi ruotano tutti attorno al venerando edificio, che... Continua »
Il lago di Piediluco (TR)

Il lago di Piediluco (TR)

Il lago di Piediluco ha per noi il profumo della giovinezza. Negli anni eroici dell’università, quando alla smania di conoscere il mondo non corrispondevano i mezzi economici per farlo e l’assenza di macchina e stipendio ci inchiodava a L’Aquila, il lago di Piediluco era la nostra via di fuga. La... Continua »
Locorotondo (BA)

Locorotondo (BA)

Locorotondo lo immaginavo, ovviamente, circolare. Non avevo tenuto conto del fatto che al minuscolo centro storico, che tiene fede al suo nome, si è aggiunta nel tempo un’anonima periferia che lo snatura. Dalla circonvallazione si gode sì di una spettacolare vista sulla Valle d’Itria, ricca di trulli e masserie, ma... Continua »
Il museo di rievocazione storica a Mondavio (PU)

Il museo di rievocazione storica a Mondavio (PU)

Il museo di rievocazione storica di Mondavio nasce su un falso storico: la rocca roveresca che lo ospita, infatti, aveva un ruolo difensivo e molte delle scene di vita rinascimentale felicemente riprodotte nei cinque piani del maniero lì non accaddero mai. Il lussuoso pranzo del quarto piano, ad esempio, piccolo... Continua »
Corciano (PG)

Corciano (PG)

Visitare Corciano di notte è un’esperienza mistica. Il borgo antico, circondato da una doppia cinta muraria, pare dormire: non si ode un passo, non si sente una voce, ma il conforto di un’illuminazione soffusa e maliarda rende complice anche la soggezione del luogo. Un’ampia scalinata mira alla torre. Ai lati,... Continua »
Montemarcello (SP)

Montemarcello (SP)

A Montemarcello proseguire non è stato più possibile. La meta, disattesa, era più giù, dall’altro lato del monte, nella Liguria più turistica. Durante l’itinerario, però, la bellezza senza tempo di Montemarcello, uno dei borghi più belli d’Italia, ci ha avvinto come una malia: la macchina non ci è servita più,... Continua »
Il lago di Cingoli (MC)

Il lago di Cingoli (MC)

Il lago di Cingoli è più giovane di me. Quando sul sussidiario scoprivo l’essenza delle Marche, l’atlante fisico aveva una chiazza marroncina dove oggi trionfa il blu. Solo negli anni Ottanta, infatti, si è deciso di costruire una diga che ostruisse al fiume Musone il suo cammino verso il mare,... Continua »
Il ristorante Zunica 1880 di Civitella del Tronto

Il ristorante Zunica 1880 di Civitella del Tronto

La fama del ristorante Zunica 1880 di Civitella del Tronto ha travalicato da tempo i confini municipali e, grazie all’approvazione entusiastica dei più noti gourmet,lo ha imposto fra i simboli di eccellenza regionale. La location è senza dubbio invidiabile: Zunica 1880 dà infatti sull’ampia piazza- terrazza del borgo antico, subito dopo... Continua »
Campodimele (LT)

Campodimele (LT)

 Dall’acropoli di Campodimele le foreste dei monti Aurunci paiono accavallarsi come onde di un verde mare in tempesta. In quest’oasi di roccia fra i boschi, fra l’aria buona e il cielo terso di un luogo che non conosce inquinamento, aspiriamo a pieni polmoni salute e vigore. Campodimele è la patria... Continua »
Sperlonga (LT)

Sperlonga (LT)

È una perla, Sperlonga. Lo so bene che l’etimologia non è questa, dato che la cittadina ha preso il nome dalla spelunca, la grotta di Tiberio che si apre al termine della lunga spiaggia dorata, ma il colore bianco delle case, le vecchie mura che la cingono come una conchiglia... Continua »
Offida (AP)

Offida (AP)

Le spesse mura dell’antica Offida ci si opponevano impenetrabili. Trovare un parcheggio, in quel giorno di festa, pareva una chimera. La fortuna, però, sorride a chi osa. E noi abbiamo osato. Entrati fortunosamente per la via più trafficata, abbiamo trovato posto proprio di fronte al bel palazzo porticato che fu... Continua »
Bevagna (PG)

Bevagna (PG)

Bevagna, gioiello medievale nel cuore dell’Umbria, sorge in pianura. Non è certo una peculiarità da poco: abituata a viuzze che sembrano sentieri, da percorrere col fiato corto prima di raggiungere qualche suggestiva piazzola o la chiesa principale di un paese, mi sono beata del bel corso ampio e piano, in... Continua »
Fornelli (IS)

Fornelli (IS)

Fornelli (IS) non ha tenuto fede al suo nome. Gli oliveti baciati dal sole alla base della collina e i raggi che ci riscaldavano attraverso il finestrino della macchina lasciavano sperare in una passeggiata piacevole nel centro storico. Invece un vento glaciale ha zittito il primo tepore marzolino di questo... Continua »
Arquà Petrarca (PD)

Arquà Petrarca (PD)

Sono arrivata ad Arquà Petrarca, uno dei Borghi più Belli d’Italia che è anche Bandiera Arancione, in preda a un delirio letterario. In macchina declamavo poesie, mi agitavo vinta dall’emozione, mi imprimevo nello sguardo la dolcezza dei Colli Euganei, la mitezza della natura, l’amabilità dei luoghi che Francesco Petrarca scelse come... Continua »
Collalto Sabino: il paese di Babbo Natale

Collalto Sabino: il paese di Babbo Natale

Collalto Sabino è un borgo assai bello, che sotto Natale diventa incantevole. L’aria tersa dei suoi 1000 metri s.l.m. corrobora i polmoni e tempra il fisico. Si sta bene, nonostante i rigori climatici invernali. Il castello, con le sue mura possenti, protegge oggi dal freddo come ieri dai nemici. L’atmosfera,... Continua »
Castel di Tora (RI)

Castel di Tora (RI)

Castel di Tora domina il lago Turano e ne è dominato. Il rapporto fra acqua e paese è biunivoco: se è vero che dall’alto della collina lo sguardo si espande fino ai confini fra terra e lago, non è errato sostenere che la bellezza dei belvedere schiaccia nel ricordo ogni... Continua »
San Donato Val di Comino

San Donato Val di Comino

Ci vogliono muscoli sulle cosce e polmoni d’acciaio per vivere a San Donato Val di Comino. Il paese pare scolpito sulla roccia, in piena montagna: dislivelli da brivido separano la prima dall’ultima casa e vagare nel centro storico significa affrontare salite e scalini, scalini e salite. Trasformare il disagio in bellezza,... Continua »