Un angolo d’Albania in Abruzzo: Villa Badessa (PE)

Un angolo d’Albania in Abruzzo: Villa Badessa (PE)

Villa Badessa ha cambiato la mia idea di isola linguistica. L’avevo interpretata troppo alla lettera: immaginavo un luogo irraggiungibile, diversissimo per architettura e stile di vita dalla comunità ospitante. Invece Villa Badessa, comunità arberesch dai costumi tipici e dai gioielli ammalianti, è nell’entroterra di Rosciano, alle porte di Pescara, a una... Continua »
La trattoria La Casereccia a San Vito Chietino

La trattoria La Casereccia a San Vito Chietino

Sì, lo sapevo. No, non lo avrei mai creduto. Possono raccontarti in mille che San Vito Chietino è la patria dello street food: finché non vedi non credi. Finché non vedi, pensi che una domenica di settembre inoltrato sia facile accomodarti in uno dei chioschetti di pesce della marina. Invece... Continua »
Il Parco Naturale della Sponga a Canistro (AQ)

Il Parco Naturale della Sponga a Canistro (AQ)

Non è vero che tutte le acque si assomigliano. Ce n’è una che, per purezza di composizione e freschezza di sapore, non teme confronti: nasce sulle montagne di Canistro nel Parco Naturale della Sponga. Non la conoscete? Eppure ha conquistato le scansie di ogni supermercato con il nome del brand:... Continua »
L’agriturismo 4A a Caporciano (AQ)

L’agriturismo 4A a Caporciano (AQ)

Sperimentare la cucina di Marina Battistella all’Agriturismo 4A di Caporciano dovrebbe essere una voce di rilievo nel decalogo della gastronomia aquilana. Si curiosa fra gli oggetti insoliti collezionati dai proprietari, fra cui una quantità di teiere meritevole di costituire un museo tutto per sè. Si mangia bene. Si paga poco.... Continua »
Pane e polvere di Gianluca Salustri (25/2017)

Pane e polvere di Gianluca Salustri (25/2017)

Pane e polvere sarebbe potuto essere un romanzo potente. Gianluca Salustri ha il dono di una prosa calibrata e sa dare ritmo all’azione, trasmettendo emozioni varie e durature, come ben sanno i numerosi lettori del suo blog Qualche riga d’Abruzzo. E che trama avrebbe saputo tessere partendo dalle storie vere... Continua »
L’Osservatorio Astronomico del Gran Sasso (AQ)

L’Osservatorio Astronomico del Gran Sasso (AQ)

All’Osservatorio Astronomico del Gran Sasso il cielo si fa più vicino. L’atmosfera si rarefà, l’inquinamento luminoso si azzera e gli astronomi, gli Indiana Jones della Galassia, setacciano l’immensità alla ricerca di esopianeti o di superNove che dissipino in un rapido sfolgorio l’energia che avrebbero dovuto capitalizzare per l’eternità. A vederlo... Continua »
La casa di Marlurita a Pacentro (AQ)

La casa di Marlurita a Pacentro (AQ)

Chi è sazio non crede alla fame. Chi vive fra gli agi non crede alla veridicità di La casa di Marlurita a Pacentro. Figurarsi, nel 1978! Come si poteva vivere nel 1978 senza lampade e senza servizi igienici, senza mobili e senza pavimenti? Si poteva, se si era nel numero... Continua »
Il ristorante Il Maggese a Teramo

Il ristorante Il Maggese a Teramo

Il Maggese di Teramo è stato lo scenario di una serata per me molto emozionante. La mia attenzione era tutta per le mie amiche; che cosa avremmo mangiato mi era assolutamente indifferente. Ho preso qualcosa con il sugo da una ciotolina, così per aprire il pasto, e sono trasecolata: un... Continua »
Pacentro (AQ)

Pacentro (AQ)

Pacentro è la San Gimignano d’Abruzzo. Le sue torri svettanti sullo sfondo maestoso della Majella sono braccia che si protendono in trionfo verso il cielo. Il tempo, infatti, ridisegna la geografia del luogo. In origine, quando si ergevano ancora le mura possenti del castello dei Caldora, le torri erano ben... Continua »
Il museo della cultura operaia a Bussi sul Tirino (PE)

Il museo della cultura operaia a Bussi sul Tirino (PE)

Nemo propheta in patria. Ovunque, tranne a Bussi sul Tirino. Qui l’amministrazione ha avuto un’idea da emulare: un museo di manufatti locali che è un tempio al genius loci. Che il centro culturale di conservazione storica di cultura operaia sia un’ode alla collettività si capisce fin dall’esterno, dove collage di... Continua »
Il ristorante Il Salice a Bussi sul Tirino (PE)

Il ristorante Il Salice a Bussi sul Tirino (PE)

Il ristorante Il Salice di Bussi sul Tirino offre tutto quel che serve per trascorrere una giornata magnifica: una posizione strategica nel verde della campagna, proprio di fronte al bellissimo sentiero che costeggia il fiume più pulito d’Europa, una veranda coperta, per pranzare comodi e freschi dopo l’imperdibile escursione fluviale,... Continua »
I caliscendi e il porto di Giulianova (TE)

I caliscendi e il porto di Giulianova (TE)

Li chiamano caliscendi (calescinne in dialetto) e sono la risposta di Giulianova ai trabocchi della costa teatina. Sono baracche di pochi metri quadri, tutte in fila, sul molo Sud e protendono verso il mare lunghe braccia di legno, a cui appendere le reti per la pesca. L’insieme è suggestivo: un... Continua »
Villa Santa Maria (CH), la terra dei cuochi

Villa Santa Maria (CH), la terra dei cuochi

Villa Santa Maria è una striscia di case al centro della montagna. Non sulla base, non sul cocuzzolo, al centro: in alto, in basso, a destra e a sinistra la contornano alberi e rocce, rocce ed alberi. Come una cesura, uno spuntone verticale che pare un muro di Berlino taglia... Continua »
La trattoria dal Pagano a Palombaro (CH)

La trattoria dal Pagano a Palombaro (CH)

Controllate che il portafogli sia pieno di bigliettoni e che il serbatoio trabocchi di benzina: almeno una volta nella vita dovete venire a Palombaro ad assaggiare le Vrache di mulo della trattoria dal Pagano, azienda custode del Parco Nazionale della Majella. Avete presente le imbragature che si avvolgevano nel passato... Continua »
Montelapiano, il terrazzo d’Abruzzo (CH)

Montelapiano, il terrazzo d’Abruzzo (CH)

Montelapiano non è monte e non è piano. Su uno sperone di roccia che da valle sembrerebbe irraggiungibile si radica il borgo più piccolo d’Abruzzo: solo 77 residenti. Sono stata tentata di diventarne la settantottesima. Montelapiano si autodefinisce il borgo del sorriso e pare conoscere la ricetta della felicità. Non... Continua »
Le sorgenti del Cavuto e le gole del Sagittario (AQ)

Le sorgenti del Cavuto e le gole del Sagittario (AQ)

Lo chiamavamo Sorgenti del Cavuto ed era un posto magnifico, noto solo a noi della Valle Peligna. Poi intervenne il WWF, lo ribattezzò Gole del Sagittario, lo dotò di pannelli informativi e ne fece uno dei luoghi più frequentati d’Abruzzo. Potenza del linguaggio! Allora mi beavo dell’acqua che sgorgava dalla... Continua »
La Madonna che vele a Introdacqua

La Madonna che vele a Introdacqua

A schiere i sulmonesi, vestiti a festa, inondano le strade del capoluogo peligno per assistere alla secolare tradizione nota come La Madonna che scappa in piazza. Per una volta, non siamo onde in quel mare. La nostra meta è infatti Introdacqua, dove (l’ho scoperto solo pochi giorni fa) il giorno... Continua »
Il ristorante Acquarium di L’Aquila

Il ristorante Acquarium di L’Aquila

Bisognava osare. Se già la pausa pranzo tra un impegno lavorativo e l’altro è triste, umiliarla con un panino al volo sarebbe stato tristissimo. Avevo una gran voglia di pesce: da sola, perciò, sono andata ad Acquarium, un ristorante che mi piace molto ma che non frequentavo da tempo per... Continua »
Il ponte romano e il borgo di Campana (AQ)

Il ponte romano e il borgo di Campana (AQ)

Fra tanti colli, tante strade in salita, tanti paesetti più o meno ignoti, frazioni tutte di Fagnano Alto, solo un bivio porta in discesa. Due chilometri più in là sorge Campana. L’ingresso al borgo ricorda gli incantesimi delle fiabe: un quadrivio senza segnaletica, un passaggio a livello, che ci blocca... Continua »
Il ristorante L’Aquila Reale a L’Aquila

Il ristorante L’Aquila Reale a L’Aquila

In origine L’Aquila Reale era un orto baciato dal sole. Nessun ostacolo visivo lo frapponeva al Gran Sasso. Era un luogo ameno, frequentatissimo dagli amici, che gradivano sempre una merenda genuina con vista spettacolare. Poi i proprietari hanno deciso di offrire a tutti la possibilità di godere della loro bellezza... Continua »