Oria e le sue mummie (BR)

Oria e le sue mummie (BR)

Oria sembra un quadro appoggiato a un cavalletto. Il castello, in alto, funge da opera d’arte e insieme da cornice: è enorme, poderoso e ben tenuto. La sua curiosa struttura triangolare invoglierebbe alla visita. Nella... Continua »
San Pietro in Bevagna (TA)

San Pietro in Bevagna (TA)

A San Pietro in Bevagna se beve e se magna. Ne sapeva qualcosa l’omonimo Apostolo che, sbarcato nella splendida spiaggia del paese, ottenne miracolosamente un corso d’acqua, onomasticamente detto Chidro, per dissetarsi. Il miracolo dura... Continua »
Carrisiland, i Caraibi a Cellino San Marco (BR)

Carrisiland, i Caraibi a Cellino San Marco (BR)

Carrisiland è un’oasi nel deserto. Ho visto posti in Africa meno aridi dei dintorni di Cellino San Marco, dove ieri un sole arrabbiato bruciava i pensieri prima ancora che diventassero intellegibili. Poi, inaspettatamente, la vegetazione... Continua »
Taranto, la città dei due mari

Taranto, la città dei due mari

Al brutto di Taranto eravamo preparati. Anzi, dopo tanto clamore mediatico di ciminiere fumanti e condomini ingombranti, la zona industriale e la periferia tarantine non ci sono parse più avvilenti di quelle di ogni grande... Continua »
Il lago di bauxite ad Otranto (LE)

Il lago di bauxite ad Otranto (LE)

Il lago di Bauxite di Otranto ha colori marziani. La terra è rosso ruggine, l’acqua verde smeraldo. Radi sterpi incoronano un piccolo ecosistema di insolita bellezza nascosto nelle campagne prospicienti il porto di Otranto. Non... Continua »
Gallipoli (LE)

Gallipoli (LE)

Gallipoli non mi piacque qualche anno fa, nella calura e nella ressa di un agosto infuocato, e non mi piace adesso. Solo le temperature sono cambiate: il traffico e il caos continuano ad impazzare. Non... Continua »
La trattoria Nonno Pici di Acaya (LE)

La trattoria Nonno Pici di Acaya (LE)

Il tratto caratteristico della trattoria Nonno Pici di Acaya è la burbanza, una burbanza tanto esibita da farsi nota di costume Mugugni al momento della prenotazione: “Se alle due e mezzo precise non siete qui,... Continua »
Acaya (LE)

Acaya (LE)

Acaya era deserta. Il castello era chiuso, le strade silenziose, le saracinesche abbassate. Vagavamo come fantasmi nel borgo senza vita, osservando sconsolati i danni che la modernità gli aveva inflitto. E dire che l’approccio era... Continua »
L’osteria Mesciu Chiapparu a Melendugno (LE)

L’osteria Mesciu Chiapparu a Melendugno (LE)

Scoprire l’osteria Mesciu Chiapparu di Melendugno ed eleggerla meta di riferimento delle nostre peregrinazioni gastronomiche è stato immediato. In questa enciclopedia vivente della gastronomia salentina abbiamo gustato i cibi tipici della tradizione, pagando molto poco... Continua »
Vincent City a Guagliano (LE)

Vincent City a Guagliano (LE)

Vincent City è una enclave della Repubblica di Fantasia trapiantata in territorio salentino. Nella periferia di Guagnano, un paesotto di case bianche e vie strette a nord di Lecce, quando ormai gli oliveti prendono il... Continua »
Nardò (LE)

Nardò (LE)

Non giudicate, vi prego, Nardò dalla periferia. Non accontentatevi di un giro fugace nella parte di centro storico non interdetta alle macchine, irritandovi magari per le curve strette e per i parcheggi assenti. Nardò è... Continua »
ll ristorante Le Caravelle a Gallipoli

ll ristorante Le Caravelle a Gallipoli

Dopo chilometri e chilometri di periferia disabitata, dopo decine di insegne spente e di locali chiusi, il ristorante Le caravelle di Gallipoli ci è parso un miraggio. Attratti dallo spettacolare accesso sul mare cristallino, con... Continua »
Locorotondo (BA)

Locorotondo (BA)

Locorotondo lo immaginavo, ovviamente, circolare. Non avevo tenuto conto del fatto che al minuscolo centro storico, che tiene fede al suo nome, si è aggiunta nel tempo un’anonima periferia che lo snatura. Dalla circonvallazione si... Continua »
Casa Miky a Turi (BA)

Casa Miky a Turi (BA)

Casa Miky a Turi non è un B&B qualsiasi. Miky vive davvero lì, tutto l’anno. In un’anta dell’armadio ci sono i suoi vestiti, nel frigo il suo cibo, sugli scaffali i suoi libri. Ha cominciato... Continua »
Cisternino (BR)

Cisternino (BR)

Cisternino è un labirinto: orientarsi è difficilissimo per chi è abituato ad un’urbanistica di tipo romano, con reticolati di strade iperconnesse fra loro. Cisternino è il regno dei vicoli ciechi, delle stradine tortuose formatesi come... Continua »
Alberobello (BA)

Alberobello (BA)

Alberobello, con i suoi trulli, aveva superato la cortina della mia ignoranza fin dalla più tenera infanzia. Assieme ai sassi di Matera, i trulli di Alberobello non avevano necessitato di foto sul sussidiario per colpire... Continua »
Polignano a Mare (BA)

Polignano a Mare (BA)

 Polignano, con le sue case bianche a strapiombo sul mare, con i suoi vicoli ciechi e le sue terrazze panoramiche, con le onde bianche e blu che si frangono impetuose sulle grotte e sulle spiaggette,... Continua »
Barletta

Barletta

Ho una mia teoria: la felicità interna lorda di una zona è inversamente proporzionale al numero di banche presenti sul territorio. Ne ho avuto folgorazione trascorrendo a Barletta il weekend da 21 al 22 giugno... Continua »