Il ristorante Dallo Zio a Spoltore (PE)

wp_20161104_21_17_12_proDallo zio di Spoltore si mangia proprio bene.wp_20161104_22_18_36_pro
Se non ci fossero cassa e bancomat a ricordarci che Dallo zio è un esercizio pubblico e non un ristoro privato, ci passerebbe facilmente di mente, tanta è la genuina cordialità con cui il cibo viene presentato e proposto.
L’approccio è talmente amichevole che la scelta dei primi si articola per formato. Vuoi tagliatelle, gnocchi o chitarra? Pagherai sei euro.
Preferisci ravioli o mugnaia (pasta tipica pescarese che non ho ancora assaggiato)? Costano sette euro.

Il condimento è a scelta.

Gnocchi con zucchine e pancetta al ristorante Dallo Zio a Spoltore
Gnocchi con zucchine e pancetta al ristorante Dallo Zio a Spoltore

A me hanno portato un vassoietto di gnocchi con zucchine e pancetta molto molto buoni e decisamente abbondanti.
Le tagliatelle ai funghi di mio marito sono rapidamente defluite dal piatto di portata a quello suo e di lì al suo stomaco; grazie alla sua rapidità di azione sono riuscita a sottrargliene una sola, squisita forchettata.

Tagliatelle ai funghi del ristorante Dallo Zio di Spoltore
Tagliatelle ai funghi del ristorante Dallo Zio di Spoltore

Il ristorante Dallo Zio è giustamente famoso soprattutto per i suoi arrosticini fatti a mano e cotti alla brace.
Si compongono di sei o sette pezzi più polposi e consistenti della media. Dai tavoli vicini si moltiplicavano le ordinazioni: “le rustelle”, qui, sono come le ciliege, l’una tira l’altra.wp_20161104_21_55_30_pro
C’è poi un’ultima chicca che ha contribuito alla mia piena soddisfazione: il tiramisù al limone, uno spettacolo di pasticceria che unisce la freschezza del sorbetto e la cremosità del mascarpone soddisfacendo il palato senza appesantire la digestione.

Il tiramisù al limone del ristorante Dallo Zio di Spoltore
Il tiramisù al limone del ristorante Dallo Zio di Spoltore

Anche i prezzi sono amichevoli: per due primi, 16 arrosticini e 1 dolce abbiamo speso solo 32 euro.
wp_20161104_22_16_13_proPregusto già, per la prossima volta, la mugnaia con sugo alle tre carni e arrosticini come se piovesse.

Se hai gradito quel che hai letto, regalami un sorriso cliccando “mi piace” sulla mia pagina Facebook

Se cerchi ispirazione, ti invito a visitare anche la pagina Ristoranti e pizzerie

Precedente Seta di Alessandro Baricco (20/1001) Successivo Incontro con Raffaele Tovazzi