Il ristorante Il Grottino a Città di Castello (PG)

20160823_135246Il grottino…lo chiamavamo proprio così, tra tenerezza e ironia, il bilocale al centro di L’Aquila in cui ho abitato l’anno prima del mio matrimonio.
Non escludo di aver scelto il ristorante Il Grottino al centro di Città di Castello spinta dalle suggestioni del nome, dala forza dei ricordi, dalla bellezza del locale prima ancora che dalle malie del menu.
Seguire l’istinto ancora una volta si è rivelato proficuo: a Il grottino siamo stati accolti calorosamente e rifocillati degnamente con piatti tipici del territorio.

20160823_142405
Penne con pistacchio e salsiccia al ristorante Il Grottino di Città di Castello

Il mio primo consisteva in un abbondante piatto di penne condito con salsiccia e pistacchio, proposto appena un po’ al dente. La salsa, squisita, si corazzava attorno alla pasta fondendo gusti e consistenze.
Marco ha optato invece per una trippa alla parmigiana, servita in contenitore di coccio e rafforzata da una sorta di piadina senza sale (alla maniera toscana più che umbra) da immergere nel sughetto ben aromatizzato.

La trippa alla parmigiana del ristorante Il Grottino di Città di Castello
La trippa alla parmigiana del ristorante Il Grottino di Città di Castello

Più che un pranzo vero e proprio, è stato un pit stop sulla via del ritorno, ma ci è servito ad assaporare un saggio di quella buona cucina tipica a cui mi piace dar spazio sul mio blog.
Il prezzo, 20 euro complessivi, è nella norma, ma forse, se meglio consigliati, avremmo potuto fruire di 20160823_144011un menu turistico che avrebbe aggiunto, senza variazioni di prezzo, un tocco di contorno ai nostri piatti.

Se hai gradito quel che hai letto, regalami un sorriso cliccando “mi piace” sulla mia pagina Facebook

Se cerchi ispirazione, ti invito a visitare anche la pagina Ristoranti e pizzerie

Precedente Il Museo della Grande Guerra (Museum 1915-18) a Kötschach-Mauthen Successivo L'età dell'innocenza di Edith Wharton (14/1001)