L’Admiral Park Hotel a Zola Predosa (Bo)

L’Admiral Park Hotel di Zola Predosa, nell’hinterland bolognese, è il vero rifugio del guerriero.
Lo immagino popolato di persone che, come noi, si trovano a Bologna di passaggio, per lavoro o per turismo, e desiderano una sosta confortevole e pratica.

Il parco di Admiral Park Hotel
Come ad Hollywood, l’enorme Admiral Park Hotel scritto sulla base della collina mi fa capire ancor prima di entrare che vivrò per poche ore come una star.
Dimentico subito di essere a pochi chilometri da Bologna.
Nel grande parco che circonda l’hotel si sente il frinire dei grilli, non il delirio dei clacson; si incontrano allegri scoiattoli, non cittadini in preda allo stress; si osservano brillare stelle, non lampioni.
Ci sono diversi sentieri da percorrere in tutta sicurezza: il più breve porta alla meta dopo dieci minuti, i più lunghi impegnano oltre un’ora. Se poi avanzassero le energie, c’è sempre una modernissima stanza fitness per allenarsi al meglio.

La piscina
La strepitosa piscina offre, tramite larghe vetrate, un bel panorama sui colli bolognesi: qui, dove le posizioni idromassaggio sono goduriose, è bello oziare in ammollo più che darsi a vigorose bracciate. Un intero lato è dedicato a vere e proprie poltrone incastonate nella piscina: il fiotto idromassaggio colpisce da ogni lato, anche dal basso. Che gioia per i nostri negletti piedini!

La camera
Con tanti confort, in stanza si sta poco.
Ed è un peccato, perché il letto confortevole, l’enorme tv di fronte, l’aria condizionata potentissima e il bagno ampio e moderno fanno delle camere dell’Admiral Park Hotel di Zola Pedrosa molto più di un rifugio per la notte

Se hai gradito quel che hai letto, regalami un sorriso cliccando “mi piace” sulla mia pagina Facebook.

Nella pagina “I luoghi che ho visto” troverai tutti i luoghi che ho raccontato sul blog.

Su Viaggi e Viaggetti troverai invece l’intero itinerario in sintesi

Precedente Le Quattro Ville, ristorante tipico a Castelvecchio Calvisio (AQ) Successivo Il ristorante Scacco Matto a San Benedetto de' Marsi