Lei & lui di Marc Levy (32/16)

3556166-9788817086899Con Lei & lui, Marc Levy ritrova la sua levità.
Il romanzo scorre piacevole, fra dialoghi brillanti, situazioni stuzzicanti, equivoci divertenti.
C’è “una sceneggiatura ben cucita su una trama sfilacciata“, proprio come acccade nell’ultimo film della protagonista, attrice famosa che non vuol più recitare per se stessa il ruolo di mogliettina felice di un narciso senza scrupoli.
Sarebbe ingeneroso chiedersi come questa superstar internazionale possa scorrazzare in lungo e in largo  senza che nessuno la riconosca: Marc Levy ci ha abituato da sempre a immergerci nel romanzo sospendendo ogni incredulità.
Eppure, nella filigrana del protagonista maschile, uno scrittore in perenne crisi creativa, mi sembra di scorgere Marc Levy stesso. Il titolo, Lei & lui, ci porta volontariamente sulla cattiva strada: il romanzo, infatti, non è una tanto uan storia d’amore quanto una riflessione accorata sul successo, sulla letteratura e sull’originalità.

Perché i libri di Paul paiono vendere solo in Corea?
Quanto ci può tradire un traduttore?
Ho gradito molto la spontanea freschezza del romanzo, ma la storia che mi ha davvero intrigato è quella metaletteraria. Tra tanti personaggi che in Lei & lui si inseguono e si perdono, a rapirmi il cuore è stato un fantasma di carta e inchiostro, che appare come una meteora durante un reading.
Voglio presentarvi questo straordinario professore di lettere, che “la sera insegnava di nascosto letteratura inglese ai suoi allievi migliori imponendo loro il difficile e pericoloso compito di imparare a pensare per conto proprio, tentando di trasmettere le meravigliose virtù della libertà“.
E mi auguro di cuore che Marc Levy rubi la penna al suo personaggio Paul e scriva davvero la storia profonda e angosciosa che abbozza qui nelle ultime pagine.

Se hai gradito quel che hai letto, regalami un sorriso cliccando “mi piace” sulla mia pagina Facebook

Qui trovi invece la lista dei libri e degli autori di cui parlo nel blog

Precedente La Malta Hochalmstrasse in Carinzia Successivo L'agriturismo San Biagio a Vittorito (AQ)