Il ristorante Symposium a Paestum (SA)

20160617_205215Se anche il ristorante Symposium di Paestum ci avesse servito pietre e aceto, la vista sui templi avrebbe conferito loro un sapore straordinario.
Ma il ristorante Symposium non è un locale acchiappaturisti, come la posizione spettacolare proprio di fronte al tempio di Poseidone potrebbe far temere.
Al contrario, si mangia bene, anche molto, e si paga il giusto.
Noi ci siamo accaparrati uno dei tavoli in invidiabile posizione sulla terrazza all’aperto, dopo aver parcheggiato gratuitamente nell’ampia zona di sosta del ristorante e aver attraversato un piccolo, ameno ponticello che mi sono pentita di non aver fotografato.
Avevamo voglia di pizza: per Marco, una margherita incredibilmente ricca di mozzarella, molto molto gustosa, per Aurora una bianca con funghi porcini e salsiccia, per me una “mangia e bevi”.20160617_205417

Il nome, simpaticissimo, scaturisce dall’abbondanza di elementi piccanti che spingono il temerario che la ordina a cospicui sorsi di birra dopo ogni boccone. Fortunatamente la gentilissima proprietaria mi ha avvertito di questi “effetti collaterali” in fase di ordinazione, così che ho potuto snaturarla privandola di queste spezie, ma non del variegato insieme di condimenti caratterizzanti.


Il Cilento in genere e il ristorante Symposium in particolare sono templi dell’abbondanza: gli ingredienti si sommano fra loro con risultati doviziosi.
Mamma ha scelto un’impepata di cozze davvero meravigliosa: i frutti di mare nel Cilento sono enormi e saporosi. Mangiarli è una goduria inesprimibile! Marco, dopo averli assaggiati, ne ha ordinato una seconda porzione da dividere in tre, molto distante, però, dai vertici di gusto della porzione materna.20160617_210747
Abbiamo chiuso con un “dolcione” da mille calorie, assolutamente ben dosate: un’enorme fetta di torta definita alla nocciola e composta, in pratica, soprattutto da diversi, goduriosi strati di cioccolato.20160617_220615

Per le tre pizze, le due impepate e i due tranci di torta al ristorante Symposium di Paestum abbiamo speso 52,50 euro; quanto al tramonto mozzafiato sui templi, non ci sono parole per descriverlo né quantità di denaro sufficienti per pagarlo.

Se hai gradito quel che hai letto, regalami un sorriso cliccando “mi piace” sulla mia pagina Facebook

Se cerchi ispirazione, ti invito a visitare anche la pagina Ristoranti e pizzerie

Precedente Il ristorante Symposium di Paestum (SA) Successivo Il ristorante La Fazenda a Camporosso (IM)