Michael Kohlhaas di Heinrich von Kleist (21/1001)

mkMichael Kohlhaas è un Heinrich von Kleist di carta e inchiostro.
Condivide col suo creatore la iattura di perseguire la giustizia fino a farsene perseguitare, non perché creda all’innocenza del mondo, ma perché è tanto allergico alle soperchierie da farsi soperchiatore lui stesso per vendicarsene.
Eccolo di fronte all’arrogante pretesa del castaldo di von Tronka, che vuol restituirgli malridotti e quasi esanimi i due splendidi morelli che aveva faudolentemente trattenuto: “Al mercante (M.K.) l cuore batteva contro la giubba. L’istinto gli diceva di scaraventare nel letame quel lurido trippone e schiacciargli col piede quella faccia di bronzo, ma il suo senso di giustizia, simile al bilancino dell’orafo, oscillava ancora dinanzi al tribunale della propria coscienza e non era del tutto certo se la colpa gravasse sul suo avversario“.

I due ronzini attraversano il racconto come l’elemento comico in una vicenda complessa e drammatica, che coinvolge gli elettori di Sassonia e Brandeburgo e addirittura Martin Lutero e che restituisce un quadro storico a tinte fosche della Germania del XVI secolo.
Inaspettata, ma non sgradevole, la svolta esoterica finale ricorda a Michael Kohlhaas e a noi che il destino di ognuno è segnato e non è possibile opporsi alla propria natura, fino all’esito fatale.
Heinrich von Kleist è un narratore superbo, attento ai particolari e acuto nelle descrizioni: la storia di Michael Kohlhaas, pur nella sua inattualità, si para vivida e lacrimevole agli occhi del lettore.
Le sue sorti, infatti, dipenderanno da un braccio di ferro fra potenti, non animato da senso di giustizia, ma da oscure suggestioni, da parentele, da rapporti di forze, da quei poteri occulti, insomma, che ieri come oggi salvano o straziano i singoli a prescindere anche dalla liceità delle loro  ragioni.

Se hai gradito quel che hai letto, regalami un sorriso cliccando “mi piace” sulla mia pagina Facebook

Se vuoi conoscere i 1001 libri da leggere prima di morire, clicca qui

Qui trovi invece la lista dei libri e degli autori di cui parlo nel blog

Precedente La bettola di Geppetto a Santo Stefano di Sessanio Successivo Il country club L'Anfora di Basciano (TE)