Il ristorante La Rialla di Massa Marittima (GR)

20160601_220520Il ristorante La Rialla di Massa Marittima è un’azienda agrituristica a chilometri zero virgola uno.
Cento metri, non di più, separano l’allevamento dal ristorante; l’approccio dei proprietari è più da produttori orgogliosi della qualità del loro prodotto che da asettici ristoratori ed è piacevole ammirare ad un lato della sala la vetrina in cui sono esposti e affettati all’istante i salumi per l’antipasto, che, in barba al nome, è un vero e proprio pasto.20160601_204332
La pizza calda con gli sfrizzoli che dovrebbe accompagnare il companatico è talmente buona che non sopravvive alla nostra fame e sparisce prima ancora che ci vengano serviti tre insoliti, squisiti crostini: il più buono sa di fagioli e rosmarino, ma anche gi altri, alle alici e alla cipolla, sono gradevoli al gusto anche per me, che pure non amo gli ingredienti di base.

Crostini al ristorante La Rialla di Massa Marittima
Crostini al ristorante La Rialla di Massa Marittima

20160601_204455La verdura grigliata di accompagnamento è una pausa di freschezza per la gola, subito ritentata da un enorme vassoio di affettati. I proprietari sono giustamente fieri dei propri prodotti, felici di farli assaggiare, disponibili anche alla vendita a prezzi assai convenienti. E, se non ci avesse aspettato un viaggio di quattro giorni in Liguria, avrei sicuramente riportato con me la squisita coppa (che qui chiamano soppressata), il saporito guanciale (noto qui come guanciola) e soprattutto delle divine salsiccette secche, di suino e di cinghiale, che davvero saranno d’ora in poi termine di paragone. Marco ha anche apprezzato molto un salutare filetto, privo di grasso, ma non di sapore, un po’ troppo salutista per i miei lubrichi gusti.

Il vassoio di deliziosi salumi di produzione propria al ristorante La Rialla di Massa Marittima
Il vassoio di deliziosi salumi di produzione propria al ristorante La Rialla di Massa Marittima

Nel menu turistico a 15 euro sono poi compresi due assaggi di primo: a noi sono toccate delle penne alla cipolla di Tropea così delicate e armoniose da litigarcele fino all’ultimo boccone.

Penne alla cipolla di Tropea
Penne alla cipolla di Tropea

Poi, per mia fortuna, Marco si è arreso davanti ai tortelli di freschissima ricotta, valorizzati da un ragù di carni miste tagliate al coltello che mi commuove al solo ricordo e che è stato senza dubbio il momento più godurioso della cena.

I buonissimi tortelli del ristorante La Rialla di Massa Marittima
I buonissimi tortelli del ristorante La Rialla di Massa Marittima

Poi ho dichiarato forfait anche io e abbiamo rinunciato all’arrosto misto, pur consapevoli che difficilmente avremmo riassaggiato carni così genuine e saporite.
Il conto è stato l’ultima, gradita sorpresa: solo 20 euro complessive, 10 euro a testa, per un pasto luculliano che spero, prima o poi, di ripetere al ristorante La Rialla.

Se hai gradito quel che hai letto, regalami un sorriso cliccando “mi piace” sulla mia pagina Facebook

Se cerchi ispirazione, ti invito a visitare anche la pagina Ristoranti e pizzerie

 

Precedente Massa Marittima (GR) Successivo Colla Micheri (SV)